La città futura: trovarsela attorno o progettarla?

Roma sembra orientata decisamente verso la prima opzione. Stretta nel fortino eretto attorno al suo imparagonabile centro storico, la Città non ha occhi, orecchie e cuore per tutto ciò che ne sta fuori. Non è in progetto una Roma dell’architettura innovativa e sostenibile, un’urbanizzazione che programmi nuovi luoghi di aggregazione. Non affiora una vocazione internazionale specifica, competitiva, primeggiante. Roma declina lentamente ed inconsapevolmente verso una splendida irrilevanza. Occorrono quindi idee progetto, per le quali coinvolgere gli studi di architettura più importanti del mondo: Roma può permetterselo, Milano lo ha già fatto. Due le direttrici più qualificanti su cui ci si dovrebbe muovere: Concorso di idee per progetti di riqualificazione delle aree esterne al Centro storico e limitrofe al Raccordo; Concorso di idee progetto per l’urbanizzazione dell’area compresa tra Roma sud/Ostia e Fiumicino.  Questo enorme spazio, già oggi si intuisce, tra vent’anni sarà già riempito di nuovi edifici. L’alternativa è tra trovarselo attorno o progettarlo.

© 2013 - 2014 Capitale Roma - Piazza Verbano, 16 - 00166 - P.IVA/CF 9777415058.