Gianni Sabàto

Nato nella Grecìa Salentina, nel Salento, a Martano (Lecce) il 26/09/1956. Laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Siena e perfezionamento degli studi in Scienze Giuridiche e master in Giurista d’Impresa e Legislazione ed Economia dei Trasporti.

Da circa 40 anni svolge attività di studio e ricerca nell’ambito dei sistemi dei trasporti e delle infrastrutture ferroviarie con studi e ricerche sul trasporto pubblico locale a livello internazionale. Ha avuto nel 2001, a seguito di richiesta del Gabinetto del Ministero delle Comunicazioni, rapporti di collaborazione con il Ministero delle Comunicazioni per programmi inerenti lo sviluppo delle telecomunicazioni nel settore trasporti, con l’attribuzione anche dell’incarico di Consigliere del Ministero per i rapporti con il Parlamento (Decreto Ufficio Centrale del Bilancio presso il Ministero delle Comunicazioni, registrato al n. 1137 in data 25/11/2002).

Nel corso del biennio (2001-2003), ha collaborato con la Commissione per l’assetto radiotelevisivo del Ministero delle Comunicazioni, designato per il coordinamento dei compiti e delle funzioni della stessa Commissione (nota del Presidente della Commissione prot. CASR/P/C/51/02, del 18/01/2002), al fine di promuovere sui mass-media il trasporto pubblico nell’ambito dei diritti costituzionali di libertà e di cittadinanza.

Dall’aprile 2003 al maggio 2006, ha avuto rapporti di collaborazione con il Gabinetto del Ministero delle Attività Produttive, presso il Dipartimento Internazionalizzazione, dapprima con compiti di studio e ricerca di carattere economico-commerciale e giuridico circa le reti di trasporto trans-europee e poi con attribuzione di incarico di Coordinatore dell’Ufficio Affari Internazionali (nota del Vice Capo di Gabinetto del Ministero delle Attività Produttive – prot. 82635 del 26/09/1956), per il coordinamento delle attività inerenti l’estensione del corridoio Pan-europeo VIII in territorio italiano, in considerazione dell’intenzione manifestata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dalle Ferrovie dello Stato S.p.A., dalla Regione Puglia e dalla Regione Campania di realizzare una nuova linea ferroviaria ad alta capacità NapoliFoggiaBari da completarsi entro il  2020 e di possibile innesto con le altre reti ferroviarie ed automobilistiche della Regione Puglia.

Da giugno 2006 a settembre 2006, ha collaborato presso il Gabinetto del Ministro del Commercio Internazionale, nell’Ufficio del Consigliere Diplomatico del Ministro, sempre in materia di internazionalizzazione dei sistemi di trasporto.

Nel settembre 2006, ai sensi della Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 224 del 26/09/2006), ha ricevuto l’exequatur, da parte del Ministero degli Affari Esteri dello Stato Italiano, di Console in Italia della Repubblica di Macedonia, a seguito della nomina da parte del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Macedonia, per lo sviluppo nella Regione Puglia di sistemi di trasporto interconnessi con il Pan-Europeo Corridoio VIII, nell’interesse dell’amministrazione di appartenenza.

Ha rapporti di collaborazione presso l’Ambasciata della Repubblica di Albania per promuovere attività di cooperazione per lo sviluppo del trasporto pubblico e lo svolgimento di iniziative relative alla realizzazione del Corridoio Pan-europeo VIII, di possibile completamento nell’anno 2022.

Attualmente si occupa di cooperazione bilaterale per lo sviluppo in Italia ed in particolare nella Regione Puglia del programma dell’Unione Europea denominato “Adrion” (Adriatico -Ionico), che prevede tra gli assi prioritari, lo sviluppo di reti ed infrastrutture ferroviarie e del servizio pubblico di trasporto automobilistico regionale, che interessa le Regioni italiane che si affacciano sul mare Adriatico per cooperazione con gli Stati in Pre-adesione all’Unione Europea (Macro-Regione Adriatico-Ionica).

© 2013 - 2014 Capitale Roma - Piazza Verbano, 16 - 00166 - P.IVA/CF 9777415058.